Portfolio

Progetti

  • + >

    NUOVO REPARTO DI DIALISI – MARAGLIANO

    Ospedale Policlinico San Martino – Maragliano - Genova (GE)

  • + >

    LEASING IN COSTRUENDO PALAZZETTO DELLO SPORT

    Comune di Sanremo (IM)

  • + >

    CLINICA PSICHIATRICA & S.P.D.C.

    Ospedale Policlinico San Martino – Padiglione 8 - Genova (GE)

  • + >

    LEASING IN COSTRUENDO DISTRETTO AMBULATORIALE

    A.S.L. 5 "SPEZZINO"

  • + >

    OIRM – Reparto di Cardiologia e Cardiochirurgia Pediatrica

    Azienda Ospedaliero-Universitaria Città della Salute e della Scienza di Torino

  • + >

    LEASING IN COSTRUENDO NUOVI LABORATORI CENTRALIZZATI

    IRCCS - Azienda Ospedaliera Universitaria San Martino IST- Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro

  • + >

    TERAPIA INTENSIVA E SUB INTENSIVA DI CARDIOLOGIA PEDIATRICA

    Azienda Ospedaliero-Universitaria Città della Salute e della Scienza di Torino

  • + >

    ADEGUAMENTO NORMATIVO S.P.D.C. E CLINICA PSICHIATRICA

    Ospedale Policlinico San Martino

  • + >

    R.S.A HOSPICE E CASA DI SALUTE

    A.S.L. 5 "SPEZZINO"

  • + >

    TERAPIA INTENSIVA

    IRCCS - AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA SAN MARTINO – I.S.T. ISTITUTO NAZIONALE PER LA RICERCA SUL CANCRO - GENOVA

  • + >

    AMBULATORI DI CARDIOLOGIA E FISIOTERAPIA

    A.S.L. TO3 RIVOLI

  • + >

    RISTRUTTURAZIONE E AMPLIAMENTO PRESIDIO OSPEDALIERO

    A.S.L. TO4 CHIVASSO

  • + >

    Nuovo blocco operatorio centralizzato

    IRCCS - AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA SAN MARTINO – I.S.T. ISTITUTO NAZIONALE PER LA RICERCA SUL CANCRO - GENOVA

  • + >

    LEASING IN COSTRUENDO PALAZZO DELLA SALUTE

    A.S.L. 5 "SPEZZINO"

  • + >

    RISTRUTTURAZIONE REPARTI D.E.A. E U.T.I.C.

    A.S.L. TO4- IVREA

  • + >

    DAY HOSPITAL ONCOLOGICO

    I.S.T. GENOVA

  • + >

    Adeguamento normativo antincendio Liceo Scientifico “A. Avogadro” biella

    Provincia di Biella

  • + >

    adeguamento funzionale e normativo antincendio Padiglione “18” ospedale “santa corona”

    A.S.L 2 "Savonese" Pietra Ligure

  • + >

    CASA DI RIPOSO E NUOVA SEDE DELL’ASL 2

    Comune di Canale

  • + >

    Scuola Media “G. Nosengo”

    Comune di Carmagnola (To)

  • + >

    CASA DI RIPOSO

    COMUNE DI RONDISSONE

  • + >

    Adeguamento normativo antincendio istituto I.T.I. “Q. Sella” Biella

    provincia di biella

  • + >

    ADEGUAMENTO NORMATIVO IMPIANTI

    AZIENDA OSPEDALIERA C.T.O./ MARIA ADELAIDE TORINO

  • + >

    COMPLESSO DI FISIOKINESITERAPIA CON UNITA’ SPINALE

    A.S.L. 2 SAVONESE

Progetti

NUOVO REPARTO DI DIALISI

 

Stazione Appaltante/ Cliente: Ospedale Policlinico San Martino – Padiglione Maragliano
Luogo: Genova (GE)
Incarico: Progetto Esecutivo impianti meccanici, gas medicali, elettrici e speciali
Data: 2018

Il progetto prevedeva la totale ristrutturazione della porzione, lato sud, del corpo centrale del padiglione Maragliano per la realizzazione e per il trasferimento al suo interno di ulteriori 14 posti letto in aggiunta al nuovo reparto di dialisi in fase di realizzazione, posto in continuità con questi spazi, nell'ala nord del padiglione.

Trattandosi di un edificio soggetto a vincolo da parte della Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il paesaggio della Regione Liguria, tutti gli interventi impiantistici previsti sono stati progettati ed eseguiti nel massimo rispetto della monumentalità dell’edificio e ricercando soluzioni idonee ed innovative alla funzionalità del reparto.

Progetti

PALAZZETTO DELLO SPORT DI SANREMO

Stazione Appaltante/ Cliente: Comune di Sanremo
Luogo: Sanremo (IM)
Incarico: Progetto di Fattibilità - Progetto Definitivo
Data: 2018 - 2019

Il Progetto per la realizzazione di un impianto sportivo polifunzionale in Sanremo nasce mediante un’iniziativa di Partenariato Pubblico Privato.

Il Nuovo Palazzetto è stato progettato sull'area camper detta “Pian di Poma” collocata lungo il litorale di Sanremo. Il progetto architettonico d’insieme, mediante la composizione dei volumi e lo studio di una copertura dalle linee curve e dall'altezza contenuta, si inserisce e si integra con l’ambiente circostante, riducendo il suo impatto sul fronte mare e ricercando un integrazione anche con le aree verdi circostanti.

L’impianto sportivo multifunzionale è caratterizzato da una forma rettangolare dalla quale emerge un avancorpo, di un solo piano fuori terra, che coincide anche con l’accesso principale all'edificio. L’impronta a terra del manufatto è pari a circa 3.740 mq. La Superficie Lorda di Pavimentazione è circa 6.200 mq, mentre la Superficie Coperta è di 4.100 mq.

All’interno dell’edificio si possono individuare le seguenti attività:

- 1 Piscina principale per il nuoto di dimensioni 25x16 m;

- 1 Piscina secondaria polifunzionale di dimensioni 6x16 m;

- 1 Palestra polivalente con campo da basket, pallavolo e calcio a 5;

- 2 Palestre per le arti marziali;

- 1 Palestra fitness.

Inoltre, all’interno del fabbricato, a servizio delle aree di attività sportiva, sono presenti: due biglietterie; le tribune per la piscina con 210 posti; le tribune per la palestra polivalente con 700 posti; i servizi igienici e gli spogliatoi; un Bar/Ristorante con terrazza vista mare; una sala stampa; una postazione per la telecronaca/radiocronaca; una postazione per le videoriprese; un’area di primo soccorso; locali tecnici.

Progetti

CLINICA PSICHIATRICA & S.P.D.C.

 

Stazione Appaltante/ Cliente: Ospedale Policlinico San Martino – Padiglione 8
Luogo: Genova (GE)
Incarico: Progetto Esecutivo impianti meccanici, gas medicali, elettrici e speciali
Data: 2018

Il progetto nasce dall’esigenza e dalla programmazione dell’Ospedale Policlinico San Martino che, in un quadro di riorganizzazione degli spazi nella propria disponibilità, ha deciso di accorpare all’interno del Padiglione 8 la Clinica Psichiatrica e il Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura (SPDC).

Il Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura (SPDC) è un reparto per cui è stato necessario prevedere accorgimenti costruttivi specifici volti ad assicurare la massima sicurezza, limitando i rischi dei pazienti e degli operatori.

L'edificio si sviluppa complessivamente su quattro piani, un piano interrato e tre piani fuori terra, per una superficie complessiva di circa 3.100 mq.  Il reparto SPDC è stato allocato al piano terra con una dotazione di 16 posti letto di degenza ordinaria con ampi spazi dedicati al personale ed alle attività assistenziali. La U.O. Clinica Psichiatrica trova invece spazio al piano primo con una dotazione di 30 posti letto oltre alle attività di supporto necessarie. Gli uffici di segreteria e gli studi medici trovano collocazione al secondo piano dell’edificio, i cui piani fondi saranno riservati agli spogliatoi del personale ed alla sala didattica e di coordinamento medico.

Il piano interrato è quello che ospita i locali tecnici a servizio degli impianti.

I locali tecnici e la centrale termica, infatti, sono stati collocati negli spazi già occupati da tali funzioni, ma con l'incremento di un ulteriore grande locale destinato ad ospitare il locale CDZ ed un locale quadri elettrici. L'ampliamento degli spazi destinati ai locali tecnici, nasce dalla volontà del Policlinico di concentrare nei piani seminterrati e comunque in locali interni, tutti gli apparati necessari per il riscaldamento ed il condizionamento dei locali, evitando quindi di posizionare macchine e canali in copertura. Questo ha consentito di realizzare un intervento qualitativamente migliore nel rispetto della monumentalità dell'edificio, evitando i grandi ingombri in copertura che seppur necessari deturpano in parte l'estetica dell'edificio.

Progetti

LEASING IN COSTRUENDO DISTRETTO AMBULATORIALE

 

Stazione Appaltante/ Cliente: ASL n. 5 Spezzino
Luogo: La Spezia (Sp)
Incarico: Progettazione Esecutiva Opere Complementari - Direzione Lavori e Coordinamento alla Sicurezza in Fase di Esecuzione
Data: 2012 - 2013

Tra le finalità dell’intervento si annoverano la esigenze di un distretto comprendente le attività necessarie sul territorio (ambulatori specialistici, diagnostiche, tac, diagnostiche radiologiche, ecografi, centro prelievi,  farmacia territoriale, cure domiciliari, ambulatori odontoiatrici, fisioterapia); la gradevolezza estetica  dei nuovi spazi ; l’ottimizzazione degli impianti  elettrici , di climatizzazione, di trasmissione dati e di indirizzamento degli utenti; la messa a norma antincendio ed antinfortunistica; ed infine l’eliminazione delle barriere architettoniche per disabili motori ed ipovedenti. Lo strumento del leasing in costruendo consente di risparmiare il costo dell’affitto al precedente proprietario con la patrimonializzazione del bene.

La D.L. ha sviluppato tutti gli aspetti legati alla necessità di proseguire regolarmente l’attività sanitaria nelle due Palazzine durante l’esecuzione dei lavori, individuando idonee soluzioni per la cantierizzazione in almeno tre fasi, per l’organizzazione della logistica e della viabilità e per il contenimento di rumori, polveri e vibrazioni o altre fonti di disturbo. Particolare attenzione è stata posta agli accorgimenti da adottare per separare le aree in corso di ristrutturazione da quelle ancora da ristrutturare, o già ultimate, nelle quali aveva luogo l’attività della ASL. Inoltre, sono state pianificate le attività di trasloco sia del personale ASL che del cantiere.

Progetti

OIRM - Reparto di Cardiologia e Cardiochirurgia Pediatrica

 

Stazione Appaltante/ Cliente: Azienda Ospedaliero-Universitaria Città della Salute e della Scienza di Torino
Luogo: Torino (TO)
Incarico: Direzione Lavori e progettazione maggiori opere
Data: 20162017

L’incarico di Direzione Lavori è stato svolto nell’ambito della “Ristrutturazione e riqualificazione funzionale del sesto piano” del Reparto di Cardiologia e Cardiochirurgia Pediatrica del P.O. Infantile Regina Margherita di Torino, in piazza Polonia 94.

L’intervento consisteva nella realizzazione di: degenze, degenza trapianto, degenza day hospital, locali per il personale, sala ecografie e relativi locali accessori.

Trattandosi di un reparto particolarmente delicato, la Direzione Lavori ha vigilato sui lavori affinché questi fossero eseguiti a regola d’arte, in conformità al progetto e alle esigenze del Committente.

Il lavoro è stato svolto con lo scopo di razionalizzare gli aspetti tecnologici e ridurre le tempistiche legate alle operazioni di cantiere.

Inoltre, è stata data particolare attenzione all’umanizzazione degli ambienti, con l’obiettivo di realizzare un ambiente quanto più possibile sereno e confortevole per i piccoli pazienti, attraverso l’uso del colore dei rivestimenti e dei pavimenti.

Sono stati creati spazi allegri e “a misura” di bambino, curati e seguiti nei minimi dettagli durante la fase di esecuzione.

Progetti

LEASING IN COSTRUENDO NUOVI LABORATORI CENTRALIZZATI

Stazione Appaltante/ Cliente: IRCCS - Azienda Ospedaliera Universitaria San Martino IST- Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro
Luogo: Genova (Ge)
Incarico: Collaudo in corso d'opera
Data: 2016/2018

Realizzazione dei nuovi laboratori analisi centralizzati in sedime delle ex cucine presso il Padiglione Monoblocco.

L’ edificio si sviluppa su 5 piani fuori terra per una superficie complessiva di circa 9000 mq ed è collegato al Padiglione Monoblocco, sede di sale operatorie e attività di alta intensità di cura, attraverso vari passaggi ai piani.

L’importo complessivo individuato e posto a base di gara: € 16.200.000,00 circa

 

Progetti

TERAPIA INTENSIVA E SUB INTENSIVA DI CARDIOLOGIA PEDIATRICA

 

Stazione Appaltante/ Cliente: Azienda Ospedaliero-Universitaria Città della Salute e della Scienza di Torino
Luogo: Torino (To)
Incarico: Direzione Lavori
Data: 2017/2018

Direzione Lavori del blocco Terapia Intensiva e Sub Intensiva Cardiochirurgica - P.O. Infantile Regina Margherita di Torino, Piazza Polonia 94, Torino.

L’intervento consisteva nella realizzazione di locali Terapia Intensiva e Terapia Sub-Intensiva, per un totale di 10 posti letto, oltre a locali per il personale, depositi e altri locali accessori.

La Direzione Lavori ha vigilato sui lavori affinché questi fossero eseguiti a regola d’arte, in conformità al progetto, alle normative vigenti e alle esigenze del Committente.

Il lavoro è stato svolto con lo scopo di razionalizzare gli aspetti tecnologici e ridurre le tempistiche legate alle operazioni di cantiere.

Inoltre, è stata prestata particolare attenzione all’umanizzazione degli ambienti, con l’obiettivo di realizzare degli spazi che potessero trasmettere serenità ai piccoli pazienti, attraverso l’uso del colore e garantendo l'illuminazione naturale all'interno dei locali di permanenza dei pazienti.

Progetti

ADEGUAMENTO NORMATIVO S.P.D.C. E CLINICA PSICHIATRICA

 

 Stazione Appaltante/ Cliente: Ospedale Policlinico San Martino
Luogo: Genova (Ge)
Incarico: Progetto Definitivo/Esecutivo impianti.
Data: 2018

 

Progettazione impiantistica dei Piani Terra e Primo del Padiglione Maragliano - Policlinico San Martino di Genova, adibiti rispettivamente a Servizio Psichiatrico Diagnosi e Cura (SPDC) e Clinica Psichiatrica.

La costruzione è soggetta a Vincolo da parte della Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il paesaggio della Regione Liguria e, pertanto, la priorità è stata quella di prevedere interventi meno invasivi possibile.

In fase di progettazione, viste le possibili volontà autolesionistiche o suicide dei ricoverati, sono stati adottati accorgimenti progettuali che potessero impedire il verificarsi di situazioni pericolose. Sono perciò state studiate soluzioni impiantistiche ad hoc per garantire sicurezza del personale e dei pazienti supportate, inoltre, dalla scelta di materiali particolarmente resistenti e di elevata qualità prestazionale (pur mantenendo al contempo caratteristiche adeguate all’uso ospedaliero: facilità di lavaggio, igienicità, manutenibilità).

Sono emerse tre esigenze fondamentali e peculiari per la specificità del reparto:

-la VISIBILITA’

-la NON APPENDIBILITA’

-la RESISTENZA agli urti volontari.

 

Progetti

R.S.A HOSPICE E CASA DI SALUTE

 

Stazione Appaltante/ Cliente: ASL n. 5 Spezzino
Luogo: Sarzana (Sp)
Incarico: Direzione Lavori e Coordinamento alla Sicurezza in Fase di Esecuzione
Data:  In corso

Il progetto prevedeva la realizzazione, nell'ambito di competenza territoriale, ed in particolare nel comune di Sarzana, di 40 posti letto per residenzialità di anziani, con valenza riabilitativa, ed un centro con cure palliative dei malati terminali, denominati Hospice, con 12 posti letto.  In coerenza con la normativa regionale e nazionale, che privilegia la realizzazione e l’insediamento di tali strutture in contesto ospedaliero, è stata prevista la realizzazione di un edificio in area pertinente l’esistente struttura S. Bartolomeo, progettata dall'architetto Michelucci. Per una migliore funzionalità, vista la particolarità degli ospiti nella struttura Hospice, è stata prevista un’area specifica per il deposito salme, i relativi locali di servizio ed il luogo di culto, da realizzarsi al piano.

Inoltre, l’edificio è stato studiato per ottenere ampie e luminose camere, locali per le attività ricreative e di socializzazione, salette TV e un ampio giardino recintato e riservato che garantisce un ambiente tranquillo, il tutto per assicurare agli ospiti la migliore qualità di vita possibile.

Progetti

TERAPIa INTENSIVa

 

Stazione Appaltante/ Cliente: IRCCS - Azienda Ospedaliera Universitaria San Martino – I.S.T. Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro
Luogo: Genova (Ge)
Incarico: Direzione Lavori e progettazione maggiori opere
Data:  2011 - 2015

Realizzazione di nuovo Reparto di Terapia Intensiva situato al terzo piano del Padiglione Monoblocco da 20 posti letto presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria San Martino di Genova.
Il nuovo reparto, caratterizzato da ampi spazi e ottima luminosità, grazie a una progettazione che ha sviluppato sistemi altamente innovativi, gode altresì di vedute panoramiche che contribuiscono a creare un ambiente adatto a ridurre lo stress dei pazienti, dei loro familiari e dell’equipe di lavoro.
La nuova Terapia Intensiva è stata dotata delle più moderne attrezzature per la diagnostica, per il trattamento e monitoraggio dei pazienti acuti critici. L’Unità Operativa conta complessivamente 20 posti letto, di cui 12 situati nell’area “open space” e 8 ubicati all’interno di box singoli, i quali garantiscono maggiore igiene e privacy, migliorando quindi il comfort dei pazienti.
Degli 8 box, 4, dotati di una zona filtro, sono dedicati a pazienti ad alto rischio infettivologico, mentre gli altri 4 sono finalizzati al trattamento di patologie specifiche.

Progetti

AMBULATORI DI CARDIOLOGIA E FISIOTERAPIA

 

Stazione Appaltante/ Cliente: A.S.L. TO3- Ospedale degli Infermi
Luogo: Rivoli (TO)
Incarico: Consulenza Progetto Definitivo/Esecutivo
Data: 2017

L’intervento prevede la realizzazione di un Nucleo Ambulatoriale di Cardiologia e uno di Fisioterapia all’interno della manica sud del Piano quarto dell’Ospedale degli Infermi di Rivoli (TO).

Gli spazi facenti parte della manica soggetta a ristrutturazione, per una superficie lorda di pavimentazione di circa 1700 mq, risultavano finiti al “rustico” e sono destinati ad accogliere i due nuclei di ambulatori.

Il blocco di cardiologia comprende circa 12 ambulatori più tutti i locali accessori necessari per il corretto funzionamento dello stesso prescritti dalla Normativa.

Il nucleo di fisioterapia è composto da circa 7 ambulatori e due palestre.

Nell’ambito della progettazione sono state privilegiate soluzioni che permettessero di ottimizzare il lavoro del personale (e conseguentemente i costi di gestione) e rendessero più serena la permanenza del paziente. Particolare attenzione è stata prestata alla totale fruibilità degli spazi prevedendo anche soluzioni per persone con ridotte capacità visive.

Progetti

PRESIDIO OSPEDALIERO DI CHIVASSO

 

Stazione Appaltante/ Cliente: ASL n. 4 Chivasso
Luogo: Chivasso (To)
Incarico: Progetto esecutivo elettrico e Direzione Lavori operativa opere elettriche
Data: 2006 - 2016

L’ASL n. 4 di Chivasso ha da tempo avviato un programma di riordino del Presidio Ospedaliero di Chivasso, che si è concretizzato con la decisione di realizzare un nuovo edificio in grado di ospitare reparti che, al momento collocati nell’edificio storico, necessitano di maggiori spazi e con la previsione di ristrutturare completamente l’esistente palazzina edificata negli anni ’70.

L’intervento prevede la realizzazione di un nuovo edificio con 5 piani più un piano tecnico in copertura; la ristrutturazione generale con ampliamento della palazzina anni ‘70; la ristrutturazione parziale dell’ala est dell’edificio monumentale; la realizzazione di una nuova autorimessa a 2 livelli; la sistemazione delle aree esterne e della viabilità.

.

Progetti

NUOVO BLOCCO OPERATORIO CENTRALIZZATO

 

Stazione Appaltante/ Cliente: IRCCS - Azienda Ospedaliera Universitaria San Martino IST- Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro

Luogo: Genova (Ge)

Incarico: Progetto definitivo
Data: 2015

 

Realizzazione del progetto definitivo delle opere di realizzazione del Nuovo Blocco Operatorio sul retro del Padiglione Monoblocco lato collina e di locali annessi all’interno del Padiglione Monoblocco per i quali è stata prevista la integrale ristrutturazione.

L’intervento prevede:

- costruzione del nuovo blocco operatorio, in appoggio alla collina esistente, sul retro del Monoblocco e a fianco dei nuovi laboratori analisi centralizzati;

- realizzazione di un nuovo reparto di terapia intensiva post operatoria all'interno del padiglione Monoblocco, al secondo piano dell’ala centrale;

- costruzione della passerella di collegamento con il Padiglione Maragliano dal quarto piano del padiglione Monoblocco.

Il blocco operatorio è costituito da 10 sale operatorie ISO 5 di cui una ibrida.

All’interno del padiglione limitrofo esistente è stata prevista una terapia intensiva cardiochirurgica da 11 posti, di cui due isolati per pazienti immunodepressi o contagiosi.

Progetti

LEASING IN COSTRUENDO PALAZZO DELLA SALUTE

Stazione Appaltante/ Cliente: ASL n. 5 Spezzino
Luogo: La Spezia (Sp)
Incarico: Direzione Lavori e progettazione maggiori opere
Data: 2015 - 2017

La programmazione delle attività in ambito territoriale dell’A.S.L 5 Spezzino, per il distretto socio-sanitario 18, prevedeva la necessità di completare la ristrutturazione di un edificio di proprietà dell’Azienda, sito in via XXIV Maggio alla Spezia, da adibire a Palazzo della Salute con le seguenti funzioni:

  • punto unico di accesso
  • centro prelievi
  • ambulatori polispecialistici
  • consultorio materno infantile
  • neuropsichiatria infantile e centro per l’autismo
  • centro antidiabete
  • centro disabili
  • uffici del distretto (cure primarie, convenzioni, direzione, ecc.)

L’intervento è stato realizzato con lo strumento della locazione finanziaria ex articolo 160 bis d.l. 163/2006 e s.m.i. (oggi art. 187 del d.l. 50/2016).

Il progetto prevedeva l’adeguamento dell’edificio ai requisiti minimi strutturali, la gradevolezza estetica degli spazi, il maggior comfort dei luoghi d’attesa e l’ottimizzazione degli impianti di climatizzazione, elettrici, di trasmissione dati e d’indirizzamento degli utenti.

Durante le fasi di cantiere, la Direzione Lavori ha organizzato le lavorazioni per step, suddividendole per piani così da garantire il normale svolgimento delle attività sanitarie. La D.L. ha, inoltre, coordinato le delicate operazioni di trasloco, effettuate progressivamente tra i vari piani una volta terminate le lavorazioni.

Progetti

RISTRUTTURAZIONE REPARTI D.E.A. E U.T.I.C.

 

Stazione Appaltante/ Cliente: A.S.L. TO4
Luogo: Ivrea (To)
Incarico: Progetto Definitivo, Esecutivo opere impiantistiche, Direzione Lavori operativa opere impiantistiche
Data:  2005-2015

Realizzazione di due interventi presso l’Ospedale di Ivrea, complesso ospedaliero composto da più corpi di fabbrica, ubicato nel centro storico della città nella parte alta della zona collinare in adiacenza di edifici storici e monumentali.

I due interventi, che riguardano entrambi il blocco denominato “corpo A”, costruito negli anni ’50 e composto da n°9 piani, sono i seguenti:

  • Ristrutturazione ed adeguamento normativo del reparto Dipartimento di Emergenza Urgenza (D.E.U.) situato al piano terra. Il nuovo Pronto Soccorso prevede spazi di attesa pre e post-triage, una sala emergenze, una sala sub-intensiva, due sale O.B.I., una sala degenza ed un locale isolamento. La costruzione di una nuova camera calda facilità la viabilità e l’accesso dei mezzi di soccorso. Annessa all’opera è anche la ristrutturazione dei locali destinati ad uffici e spogliatoi situati nel basso fabbricato esistente collegato al “corpo A”.
  • Ristrutturazione ed adeguamento normativo reparto Unità Terapia Intensiva Coronarica (U.T.I.C.) situato al piano primo. Il reparto è composto da una sala degenza per acuti con postazione di controllo, da tre sale di degenza per pazienti post-acuti e da una zona destinata a uffici e locali accessori per il personale medico.

 

Per garantire la climatizzazione dei due reparti sono state realizzate una nuova centrale frigorifera (sulla copertura del “corpo B”) ed una nuova centrale di trattamento aria (sulla copertura del basso fabbricato del “corpo A”).

 

Progetti

DAY HOSPITAL ONCOLOGICO

 

Stazione Appaltante/ Cliente: Ist - Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro
Luogo: Genova (Ge)
Incarico: Progetto Preliminare, Definitivo, Esecutivo
Data: 2008

Il progetto prevede la realizzazione integrale di interventi al piano primo del complesso sanitario, finalizzati alla realizzazione di:
- un reparto destinato a Day Hospital emato-oncologico, previsto al piano primo dell’Istituto, nella manica in precedenza occupata da laboratori strumentali oggi dismessi, spogliatoi, servizi igienici del personale e da un ampio locale precedentemente al rustico, lato sud, all’interno del quale è stata allestita la nuova sala per la terapia endovena con 12 poltrone;
- un collegamento funzionale tra il Day Hospital e la farmacia dell’Istituto, ubicata nell’antistante corpo a Nord del complesso edilizio, mediante la realizzazione di una passerella aerea in acciaio e vetro atta a garantire, alla quota del primo piano, il trasporto dei medicinali antiblastici alla sala per la terapia endovena. Il suddetto collegamento, ad uso esclusivo del personale specializzato, ha trovato collocazione all’interno dell’intercapedine interposta tra i corpi di fabbrica in cui risultano inserite le due destinazioni sopra menzionate, conseguendo con ciò il totale occultamento alla vista dalla quota della viabilità esistente.

Progetti

Adeguamento normativo antincendio

 

Stazione Appaltante/ Cliente:  Provincia di Biella
Luogo: Biella
Incarico: Progetto  Definitivo, Esecutivo, DL e Coordinamento per la Sicurezza
Data:  2008-2011

Gli interventi eseguiti presso il liceo scientifico “A. Avogadro” di Biella sono stati realizzati al fine di completare gli interventi di prevenzione incendi e impiantistici occorrenti per poter istruire la pratica per l’ottenimento del CPI.
La natura e la consistenza degli interventi da eseguire Biella hanno coinvolto, sia opere di natura civile che opere di natura impiantistica.
Per quanto riguarda le opere civili, è stata realizzata la compartimentazione del vano scala e dei locali “Biblioteca” e “Archivio” al piano seminterrato, la realizzazione di nuovi filtri a prova di fumo ai piani e l’aerazione di filtri esistenti.
Sono stati adeguati alla normativa gli impianti di illuminazione di sicurezza, gli impianti di allarme manuale e automatico d’incendio, la diffusione sonora e l’impianto idrico antincendio e di spegnimento.
L’adeguatezza delle soluzioni previste è stata infine verificata nel corso di un incontro presso il locale Comando dei VV.F.

Progetti

adeguamento funzionale e normativo antincendio

 

Stazione Appaltante/ Cliente:  A.S.L 2 "Savonese"
Luogo: Pietra Ligure (Sv)
Incarico: Progetto Esecutivo, DL e Coordinamento per la Sicurezza
Data:  2001

Il progetto realizzato presso il Padiglione “18” dell’Ospedale “Santa Corona” di Pietra Ligure, ha compreso opere sia di natura edile e strutturale che interventi di natura  impiantistica: impianti gas medicali, elettrici, idrico-sanitari e meccanici.

L’intervento aveva come obbiettivo l’adeguamento funzionale e normativo antincendio del padiglione, per la realizzazione del dipartimento di chirurgia con day-surgery, nuovi spogliatoi  del personale, studi medici e il miglioramento delle condizioni degli ambulatori e dei reparti di degenza.

E’ stato realizzato un blocco contenente due impianti elevatori di cui uno installato (montaletti) ed uno predisposto (montapersone), su tutti i piani.

Inoltre, per alcuni piani è stata eseguita una ristrutturazione completa con relativi impianti e in altre aree dell’edificio  la ristrutturazione ha previsto opere per l’adeguamento antincendio.

La progettazione ha rispettato le normative vigenti in materia di impianti e opere edili, porgendo maggiore attenzione alle norme per le barriere architettoniche, alle vigenti normative in materia di standard ospedalieri e all’umanizzazione delle stanze di degenza.

Progetti

CASA DI RIPOSO E NUOVA SEDE ASL 2

 

Stazione Appaltante/ Cliente: Comune di Canale
Luogo: Canale (Cn)
Incarico: Progetto Definitivo e Esecutivo di impianti e Direzione Lavori Operativa impianti
Data:  2001 - 2010

Il Progetto, che si sviluppa su due piani fuori terra all'interno di un lotto di 40000 mq, si compone di tre fabbricati, edificando circa 5000 mq così suddivisi:
1- casa di riposo per anziani da 60 posti letto,di nuova costruzione, costituita da tre nuclei: Residenza Assistita, Residenza sanitaria Aassistenziale e Residenza Assistenziale Flessibile;
2- n. 12 Minialloggi  Sovvenzionati Anziani realizzati ristrutturando l'edificio esistente;
3- edificio per la nuova sede dell'ASL n. 2 di Cuneo.

Progetti

SCUOLA MEDIA G. NOSENGO

 

Stazione Appaltante/ Cliente: Comune di Carmagnola
Luogo: Carmagnola (To)
Incarico: Progetto Esecutivo e Direzione Lavori
Data:  progetto 1998 - DL 2003

Gli interventi di Ampliamento e messa a norma presso la Scuola Media “G. Nosengo” di Carmagnola si sono svolti in due fasi e tempistiche distinte. La prima fase interessa la progettazione esecutiva, nel 1998, mentre la seconda riguarda la Direzione Lavori nel 2003. I lavori comprendono vari aspetti della progettazione: dalle opere architettoniche e strutturali a quelle  impiantistiche e apprestamenti per la sicurezza.

Le opere strutturali e architettoniche riguardano:

  • la costruzione di un nuovo edificio a tre piani fuori terra denominato “ampliamento”;
  • la costruzione di un cunicolo tecnico interrato di collegamento fra l’ampliamento e la Scuola esistente;
  • la ristrutturazione del solo piano sottotetto della Scuola esistente, per ospitare la nuova centrale termica e locali tecnici ed accessori, necessari per garantire il funzionamento del Lotto 1;
  • le sistemazioni esterne necessarie per garantire l’accesso agli edifici.

Mentre gli interventi relativi agli impianti hanno interessato la progettazione degli impianti elettrici per energia e correnti deboli, l’ impianto idro-sanitario e idranti antincendio, l’impianto di acclimazione e l’impianto elevatore.

.

Progetti

CASA DI RIPOSO DI RONDISSONE

 

Stazione Appaltante/ Cliente: Comune di Rondissone
Luogo: Rondissone (To)
Incarico: Progetto Definitivo, Esecutivo opere impiantistiche, Direzione Lavori e Coordinamento della Sicurezza
Data: 2001-2005

Il progetto ha previsto la costruzione di un edificio adibito a Casa di riposo da realizzarsi nel Comune di Rondissone, in Provincia di Torino. Il fabbricato si eleva su tre piani fuori terra. Al piano terreno sono stati ubicati i servizi generali ed ausiliari e alcuni locali per l'attività motoria quali la palestra, ambulatori di fisiokinesiterapia e locali impianti, magazzini, lavanderia, stireria. Al piano primo sono stati creati locali idonei per accogliere un centro diurno integrato. Sono stati previsti uffici, locali di soggiorno, sale di lettura, bar e sala riunioni. Al piano secondo sono stati previsti i nuclei residenziali con camere da due posti letto, ognuna con proprio servizio igienico. E' stata poi realizzata una palazzina esterna per ospitare varie attività collaterali a servizio del territorio. Oltre agli impianti elettrici e di climatizzazione sono stati previsti impianti elevatori ed un gruppo elettrogeno.

Progetti

Adeguamento normativo antincendio

 

Stazione Appaltante/ Cliente:  Provincia di Biella
Luogo: Biella
Incarico: Progetto  Definitivo, Esecutivo, DL e Coordinamento per la Sicurezza
Data:  2008-2011

Gli interventi eseguiti presso l’istituto ITI “Q. Sella” di Biella hanno coinvolto opere di natura civile, strutturale ed impiantistica.
Sono state apportate modifiche alla scala di sicurezza esterna, in seguito alla realizzazione della nuova uscita di sicurezza del laboratorio al piano terreno.
Sono stati realizzati due laboratori al piano seminterrato, un laboratorio al piano terreno dell’Istituto ed è stata eseguita la messa in sicurezza del soprastante solaio (solo al piano terreno) con nuovi controsoffitti REI.
Al fine di realizzare tali laboratori sono stati adeguati i locali alla normativa antincendio e alle normative impiantistiche. Le opere impiantistiche hanno interessato l’impianto idrico sanitario, antincendio, impianto gas metano, impianti elettrici e speciali.

Progetti

ADEGUAMENTO NORMATIVO IMPIANTI

 

Stazione Appaltante/ Cliente: Azienda ospedaliera C.T.O./Maria Adelaide Torino
Luogo:Torino (To)
Incarico: Progetto Definitivo, Esecutivo impianti, Coordinamento per la Sicurezza
Data: 2010

Progettazione dell'adeguamento normativo per l’installazione di impianti sotto gruppi di continuità, e la fornitura di UPS, presso l’Ospedale Maria Adelaide di Torino. I lavori hanno interessato prevalentemente il piano interrato del complesso edilizio, con interventi parziali anche ai piani terreno e primo. L’incarico prevedeva il progetto definitivo ed esecutivo, oltre che il coordinamento per la sicurezza in fase di progettazione.

Progetti

COMPLESSO DI FISIOKINESITERAPIA CON UNITA' SPINALE

 

Stazione Appaltante/ Cliente: A.S.L.2 Savonese
Luogo: Pietra Ligure (SV)
Incarico: Progetto Esecutivo e Direzione Lavori
Data:  1993-1999

Progettazione e Direzione Lavori del Complesso di Fisiokinesiterapia con Unità Spinale, presso l’Azienda Ospedaliera Santa Corona - Pietra Ligure.

Nell’ambito della commessa sono stati realizzati, oltre gli impianti elettrici, speciali ed elevatori,  una piscina, palestre, ambulatori, locali ad uso medico, spogliatoi, camera iperbarica, microchirurgia, endoscopia, urologia, ecografia, uffici, soggiorno-pranzo, camere di degenza, depositi, bar, impianti elettrici per centrali tecnologiche e nuove cabine di trasformazione.